Archivi tag: youporn

Video porno con Tiger Woods e Devon James presto in dvd

Nuovi guai per Tiger Woods. Devon James, di professione pornostar e per diletto ex amante del n.1 del Golf, ha annunciato di aver venduto per 350mila dollari un video a luci rosse ad una casa produttrice di film pornografici. Secondo quanto riferisce il sito RadarOnline la James ha raccontato che nel video, della durata di 62 minuti, si vedono lei e una sua amica che fanno sesso con Woods. La ‘signora’ non ha rivelato il nome dell’azienda che ha acquistato il filmato ma ha aggiunto che si e’ aggiudicata anche la meta’ delle entrate future e si parla di 5 milioni di dollari. Il problema per Devon e’ che una sua collega, Gina Rodriguez, le ha fatto causa reclamando il 20% di ogni guadagno in qualita’ di sua manager.

Fonte agi.it

Finisci su Youporn? Facile arrivarci, difficile uscirci

Che i giochi erotici con il partner possano essere ripresi è cosa nota e per alcuni abitudine consueta. Quando però il video hard finisce in rete e il canale è Youporn, gemello di Youtube versione hot, cominciano i guai. Lo sa bene una ragazza padovana che si è ritrovata da â??peperinaâ? in camera da letto con il suo uomo a pornostar tanto amatoriale quanto improvvisata per milioni di utenti in rete. Di certo il suo scopo non era quello.
Come è arrivata fin lì? La spiegazione è una becera vendetta da parte del compagno con cui aveva interrotto la relazione sentimentale. Le evoluzioni del caso però sono ancora in corso, ma al di là del singolo episodio il problema può riguardare qualunque donna che è incappata nella rischiosa fantasia di farsi riprendere senza poi controllare le sorti del proprio filmato.
Il popolare sito di videosharing ha una paternità piuttosto dubbia. Se il dominio è stato registrato nel 2005 da unâ??azienda californiana, la proprietà -informa il sito- è della Midstream Media International N.V., con sede a Willemstad nellâ??isola di Curaçao nelle Antille Olandesi (Paesi Bassi). Come si può dunque dallâ??Italia fare sparire un video da Youporn? Visto che il dominio è americano, solo una rogatoria internazionale può eliminare i fotogrammi ma forse non la vergogna di una donna per essere finita alla mercé delle trastullazioni maschili senza mai averlo voluto.
Ultima spiaggia sarebbe contattare i gestori del sito e chiedere la cancellazione delle immagini. Potrebbe finire lâ??incubo, ma solo se lâ??amante-vendicatore ha sfogato rabbia e file a luci rosse da immettere su internet. Per il resto câ??è solo da sperare nel buon senso.

Fonte blitzquotidiano.it

Video porno di Belen Rodriguez che fa sesso con un argentino.

Esisterebbe un video porno in cui Belen Rodriguez fa sesso con un argentino. A raccontarlo sarebbe proprio Fabrizio Corona al settimanale Diva e Donna.

La storia più o meno è questa. Un argentino avrebbe messo in giro la voce di un video porno con Belen Rodriguez girato otto mesi fa per venderlo. Nel video vedrebbe effettivamente l’argentino fare sesso con Belen Rodriguez. Fabrizio Corona in qualche modo è venuto a saperlo e sotto falsa identità si sarebbe presentato all’appuntamento per acquistarlo. Niente acquisto e testimoni parlano di una rissa.
A quanto pare il video esiste ma Corona dichiara al settimanale che quel video non è recente come dice l’argentino ma risalirebbe a quando Belen era ancora minorenne. Questa la dichiarazione di Corona: “Belen non mi ha tradito, quel video risale a quando lei era minorenne”.
L’argentino è stato denunciato.

Fonte italia-news.it

Fergie dei Black Eyed Peas su YouPorn sfonda i tre milioni

Fergie in versione Hot? La bomba sexi dei Black Eyed Peas, con un fisico da far invidia a più di una sua collega, è sbarcata anche su YouPorn con un video amatoriale, rubato, che la vede completamente ubriaca, fatta o chissachè, e non solo.
Fergie, classe 1975, è nei Black Eyed Peas dal 2003.
Si sa, il successo non solo da alla testa, ma per un peperino come Fergie il successo diventa automaticamente trasgressione: questo â??stolen fergie sex tapeâ? ne è la dimostrazione.
Educata in modo profondamente cattolico, Fergie si rende protagonista di un video che di cattolico ha ben poco, trovarlo tra lâ??altro è molto semplice.
La cosa interessante, è che il video in questione ha sorpassato i tre milioni di visualizzazioni, rendendosi così uno dei video più visti di sempre su Youporn.
Quello che viene da chiedersi è perchè, vista tanta popolarità del video, Fergie non ne abbia chiesta la rimozione, sopratutto tenendo in considerazione che sembra essere un video â??stolenâ??.

Fonte gossipitaliano.it

Wall Street e la crisi, scandalo Sec: guardavano video porno invece di vigilare

Nei guai diversi funzionari dell’agenzia di controllo sulle attività della Borsa

WASHINGTON – Alcuni funzionari della Sec ( Securities and Exchange Commission), l’agenzia di controllo sulle attività di Wall Street, guardavano video porno su Internet invece di vigilare sulle malefatte di “signori della finanza” come Bernie Madoff. Lo ha scoperto una commissione di inchiesta del braccio investigativo della stessa Sec. L’indagine è stata commissionata dal senatore repubblicano Chuck Grassley e i suoi risultati sono stati ottenuti dalla Abc. La Sec dovrebbe essere il “poliziotto” del sistema finanziario ma, secondo il dossier ottenuto dalla Abc, molti impiegati passavano il loro tempo su siti come naughty.com, skankwire, youporn. L’inchiesta ha scoperto 31 casi gravi negli ultimi due anni e mezzo (e dunque nel bel mezzo della crisi). L’ultimo caso risale ad appena un mese fa. Fra i dipendenti coinvolti figurano anche 17alti funzionari, con stipendi tra i 100.000 e i 222.000 dollari all’anno.

CASI SIMBOLO – La Abc fa alcuni esempi. Un legale della Sec al quartier generale di Washington aveva passato fino a otto ore al giorno scaricando immagini porno, che hanno occupato tutto lo spazio disponibile sul suo computer. Una contabile aveva tentato di accedere a siti a luci rosse 1.800 volte in due settimane e aveva 600 immagini a rischio sul suo hard drive. Un altro dipendente era riuscito a superare un filtro di Google per accedere a siti “proibiti”: si è dimesso dopo esser stato scoperto.

Fonte corriere.it

Sesso con il prof per scommessa ma il video hard finisce in rete

Una giovane studentessa ha registrato un suo incontro sessuale con un suo docente con una telecamera. Una sfida, il risultato di un gioco tra amiche, ma le immagini sono finite online

Ã? nata come una scommessa fra amiche si è trasformata in uno scandalo a luci rosse che sta infiammando il web e il Salento. Un video hard amatoriale tra una universitaria di Mesagne e un suo docente è finito misteriosamente in rete. L’incontro sessuale era stato organizzato per scommessa tra un gruppo di studentesse. Tutto comincia il 17 luglio scorso, quando alle 17.56 un certo Anonimus, questo il suo nickname, inserisce sul sito Youporno il filmato di un incontro sessuale di 39 minuti tra una ragazza e un uomo. L’identità di Anonimus è stata poi svelata dalla polizia postale: il responsabile è stato denunciato.

L’incontro sessuale è stato registrato di notte, in un’utilitaria. Le riprese sono scure e un po’ mosse, ma non lasciano dubbi. L’uomo è bendato, ma la ragazza fa in modo che entrambi vengano ripresi dalla telecamera, probabilmente montata sul cruscotto dell’autovettura. Da quello che si dicono i due amanti nel video è chiaro che l’uomo sa di essere ripreso ed è consapevole che quelle immagini serviranno a provare la veridicità dell’accaduto, ma la cosa non sembra preoccupare nessuno dei due, ignari invece che quell’incontro avrebbe avuto un epilogo pubblico.
Scommessa vinta e risultato raggiunto, quindi, ma quello che doveva limitarsi a essere soltanto un gioco trasgressivo diventa, nel giro di poco tempo, molto di più. Il filmato passa di mano in mano, circolano copie in formato mp3 tra gli studenti e ad Anonimus viene in mente di diffonderlo su internet. Quelle immagini, dal titolo ammiccante, “Una donna di Mesagne tradisce il marito” diventa cliccatissimo dai frequentatori dei siti porno di tutta la regione già a fine gennaio. La disinibita e ignara studentessa diventa una diva del porno della porta accanto, il professore il compagno di una performance amatoriale di dominio pubblico.

La notizia passa di bocca in bocca e alla fine qualcuno riconosce la biondina all’interno dell’autovettura. Anche in questo caso, i dati sull’identità della studentessa si diffondono alla velocità della luce. La ragazza appresa la notizia fa scattare la denuncia contro ignoti. Le indagini della polizia postale portano subito un risultato. Gli agenti individuano il computer dal quale è stato caricato il video e il responsabile dell’illegale divulgazione. Guai seri, per il giovane leccese che si ritrova accusato dal pubblico ministero Emilio Arnesano di diffamazione e diffusione illecita di dati personali sensibili e diffusione di materiale pornografico.

Non è lui l’uomo ritratto nel filmato hard, ma poco conta. Dopo la chiusura delle indagini preliminari, si da già per scontato il rinvio a giudizio. Intanto, l’indagato, difeso dagli avvocati Alberto Pepe e Federico Pellegrino, ha ammesso di essere stato lui a divulgare le immagini anche se non si sa ancora perché lo abbia fatto né vuole saperne di spiegare come ne sia entrato in possesso. Davanti agli inquirenti ha preferito tacere avvalendosi della facoltà di non rispondere. Su di lui penderebbe anche la denuncia del professore universitario: al momento le sue generalità sono rimaste ignote.

Fonte repubblica.it